Meltdown, 9a su ardesia appoggiata: quarta ripetizione in undici anni

617

Le cave di ardesia del Galles del nord non saranno mai di moda tra i top climbers tradizionali. Eppure è possibile che sia qui, come alla Pedriza o a Saint Loup, la vera arrampicata; quella dove passa solo chi sa scalare davvero e che non si tiene “soltanto”. I piedi scivolano, le dita anche. In una fiera della precarietà tanto infida quanto affascinante, Angus Kille è il quarto salitore della via liberata nel 2012 da James McHaffie, da Ignacio Mulero nel 2018 e da Franco Cookson l’anno scorso. Foto Ray Wood

The slate quarries of North Wales will never be fashionable among traditional top climbers. Yet it is possible that here, like at Pedriza or Saint Loup, is the real climbing; the one where only those who really know how to climb get through. Feet glide, toes too. In a fair of precariousness as treacherous as it is fascinating, Angus Kille claims the fourth ascent of the route freed in 2012 by James McHaffie, by Ignacio Mulero in 2018 and by Franco Cookson last year. Photo Ray Wood

Comments are closed.