Iniziano le prime Olimpiadi verticali della storia, ecco i tre italiani

1.101

Oggi, venerdì 23 Luglio, iniziano le prime Olimpiadi che includono l’arrampicata tra gli sport da medaglia. E’ ovviamente un giorno storico, che l’Italia vivrà con tre atleti: Laura Rogora, Ludovico Fossali e Michael Piccolruaz. I primi due gareggiano certamente per una non-medaglia, cioè hanno la speranza e le possibilità di aggiudicarsi la vittoria o almeno un posto sul non-podio della disciplina preferita, lead per Rogora e speed per Fossali. Specialità che saranno medaglia autonoma tra tre anni, alle Olimpiadi di Parigi, ma che a Tokyo risulteranno solo una parte del computo del punteggio che produrrà l’unica medaglia disponibile, quella della combinata. Vista sotto questa prospettiva, le speranze di medaglia italiane si riducono al lumicino e occorrerebbe un miracolo di Laura nel boulder per vedere una faccia italiana sul podio a Tokyo. Insomma ci speriamo, ma bisogna essere oggettivi.

C’è poi grande rammarico per il fatto che l’epidemia abbia chiuso in faccia a Stefano Ghisolfi, attualmente a Ceuse a provare Bibliographie, la chance di entrare nel lotto degli olimpici. Al di là delle ottime possibilità di Stefano di andare a medaglia, sarebbe stato un eccellente spot per l’arrampicata che milioni di italiani vedranno finalmente in televisione.

Michael Piccolruaz, coinquilino di Jacob Schubert a Innsbruck, potrebbe essere la piacevole sorpresa; entrato nei cinque cerchi grazie al sistema delle quote, potrebbe risultare alla fine l’italiano meglio piazzato.

Tutto il resto sarà una grande emozione, con Garnbret superfavorita nel femminile e tanta incertezza in più in campo maschile, dove Ondra sembra essere il più completo e in forma, a meno che Narasaki nelle ultime prove mondiali fosse ancora sotto carico.

Nella foto i tre atleti, da sinistra Fossali, Rogora e Piccolruaz, accompagnati dai più abbronzati Davide Battistella (Presidente Fasi), Luca Giupponi (Commissario tecnico), Davide Manzoni (Presidente della Commissione Tecnica)

Cliccate qui per avere sotto mano il calendario completo della competizione verticale, tenendo conto che Tokyo è sette ore avanti rispetto al nostro fuso. Nella stessa pagina ci sono anche tutti i protagonisti linkati alle loro prestazioni in Coppa del Mondo.

Cliccate invece sotto per farvi spiegare (in inglese) come funziona l’attribuzione dei punteggi:

Comments are closed.