Eva Hammelmueller realizza la seconda femminile di Underground 9a

181

Una via che è il contrario dello stereotipo della “via femminile”, tipo appigli piccoli per dita piccole e inclinazione limitata. E’ invece un semi-tetto brutale ad appigli piatti, svasati e discretamente lontani, con boulder in uscita che ha bloccato tanti pretendenti. Non Laura Rogora, autrice della prima femminile e non l’austriaca Eva Hammelmueller, 20 anni di cui 12 di scalata, una delle “Young guns” descritte e intervistate nell’omonimo video:

Eva è essenzialmente una climber da competizione, ma le piace scalare su roccia per dare intermittenza e stimoli nuovi alla sua motivazione. Underground, l’evidente e anche un po’ tetro fondo della antica cava ricavata sotto il Pueblo di Massone, è stato il primo 9a in terra italiana, liberato dal gardenese Manfred Stuffer. La foto d’apertura è di Tobias Lanzanasto

Comments are closed.