CT diventa tedesca, acquistata da Skylotec

1.012

Era da un po’ di tempo che non si assisteva nel campo dell’alpinismo a una acquisizione di questa portata di una azienda italiana. Infatti Climbing Technology, per tutti semplicemente CT, è diventata tedesca, in quanto acquistata dalla Skylotec, attiva dal 2008 nel campo della arrampicata e dell’alpinismo. Ecco di seguito il comunicato emanato dall’azienda tedesca:

L’azienda tedesca SKYLOTEC ha acquisito il marchio italiano Climbing Technology, da diversi anni punto di riferimento europeo nella produzione di dispositivi di protezione individuale per l’ambito sportivo e ricreativo e il settore professionale. Con l’integrazione di Aludesign, proprietaria di Climbing Technology, e della consorella Securit, le due aziende entrano nella famiglia SKYLOTEC ampliando ancora di più la presenza dell’azienda tedesca nei singoli mercati di competenza. Con questa azione SKYLOTEC accresce il proprio know-how e le proprie competenze di produzione, con risvolti positivi anche su altri fronti come il maggior controllo della supply chain che, alla luce delle criticità globali dell’ultimo anno, sottolinea il particolare valore della operazione.

Con l’acquisizione di Aludesign e Securit da parte di SKYLOTEC – uno dei brand di riferimento a livello mondiale per i dispositivi di protezione individuale – prosegue il percorso di crescita dell’azienda tedesca, aprendo così nuove possibilità sia per lo sviluppo dei prodotti che per la crescita della filiera di produzione.

Sia Aludesign, fondata da Carlo Paglioli nel 1986, che l’azienda associata Securit con base in Romania, sono conosciute nel mondo per i prodotti del marchio di proprietà Climbing Technology. L’italiana Aludesign, con sede a Cisano Bergamasco, rappresenta una vera e propria fucina di alluminio e dà lavoro a più di 100 dipendenti. Securit, situata a Deva in Romania, con più di 100 addetti, è la fabbrica che si occupa delle fasi di anodizzazione e montaggio. 

Comments are closed.