I prodigi italiani: anche Gianluca Vighetti arriva al 9a a 12 anni!

2.552

Giusto il tempo per dedicargli la prima intervista su Pareti di carta per il suo primo 8c+, e Gianluca Vighetti alza ancora l’asticella, raggiungendo Andrea Chelleris al top mondiale della coppia massima età / grado. Il tiro è TCT, nominato in onore della memoria del piccolo Tito Claudio Traversa e liberato a suo tempo da Stefano Ghisolfi.

Dice Gianluca del suo exploit: “Dopo aver chiuso il cantiere dell’extremacura plus 8c+, mi sono buttato su Base jump 8b+ e subito ho pensato che forse non era proprio il mio tiro, corto, boulderoso e con lunghi movimenti. Il giorno in cui l’ho fatto ho fatto 2 giri sul 9a, ma senza ancora tante speranze cadevo sull’8c, dopo 5 giornate riuscivo qualche a passare sull’8c, ma cadevo sempre poco dopo il riposo prima di Base jump. Ma ormai era arrivato luglio e faceva troppo caldo. Poi sono andato in vacanza ad Arco per i campionati italiani e alla Saume dove ho chiuso: 2 8c, 2 8b+, 2 8b di cui 1 al secondo giro, un 8a+ a vista e 3 8a a vista; tutto questo in 10 giorni. Tornato dalla Saume in formissima mi sono buttato di nuovo su questo 9a. Nel primo giro che ho fatto sono caduto nel crux (un lungo movimento da un bidito rovescio a una tacca buona ma da centrare. Il giorno dopo sono caduto a prendere la ronchia finale. Il giorno dopo ancora mi é entrata perfettamente. L’ultima parte é stata chiodata e liberata dal mio babbo Valter” Foto sopra Pietro Bassotto, foto sotto Diego Borello e Nicolò Conterno

Gianluca all’uscita di TCT 9a a Gravere

Comments are closed.