Connor Herson scala trad Empath 9a+ e stabilisce un nuovo livello

925

Ricordate Connor Herson? Il ragazzetto che a 15 anni s’era tirato tutto il Nose in libera realizzando la sesta salita RP della via sul Capitan? Sono passati tre anni e dall’8b+ del tiro chiave (the Changing Corners) del Nose siamo passati al meno estenuante ambiente del Lake Tahoe e ai suoi monotiri misti (a volte spittati, a volte trad e a volte un po’ e un po’). Rispetto alla nostra visita e al relativo articolo su Pareti di carta il luogo è assai meno bucolico a causa del devastante incendio, il Caldor Fire del 2021, che aveva distrutto l’area, rendendo impraticabili anche la maggior parte delle vie.

Hempath era stata risparmiata miracolosamente dal calore e così il capolavoro spittato da Carlo Traversi e ripetuto coi fix dalla elite americana è ancora ripetibile. Sono 20 metri furiosi di 9a+ che, proprio per la caratteristica della brevità, avevano indotto alla corda diversi top della scena Boulder tra cui James Webb. Anche Connor Herson l’aveva già scalata così, ma ha anche colto la sfida di tentarla piazzando il materiale dal basso. Ethan Pringle aveva suggerito che la via avrebbe potuto essere “solo” 9a usando i guantini da trad. Connor non si è nemmeno nastrato e l’ha salita anche trad, alzando quindi il livello mondiale della disciplina, mezza tacca sopra il 9a di Tribe a Cadarese (Larcher e poi Pearson). Ha solo 18 anni. What’s next?

Comments are closed.