Buone notizie per Laura dalla Speed

902

Che Laura Rogora avesse speranze zero nella speed non era una novità. 10.50 era stato il suo miglior tempo, 10.50 ha segnato sul cronometro di Tokyo. Buona la prima, perchè la seconda volta è caduta, terminando al 19° posto. La buona notizia è che le velociste nella speed hanno fatto le velociste e la Miroslaw addirittura è andata a un centesimo dal record del mondo. E le climbers (ci si permetta la distinzione poco politically correct) hanno fatto le climbers e quindi Pilz, Garnbret e Raboutou hanno fatto poco meglio. E quindi avranno un moltiplicatore alto sulle prossime prove. Molto bene ancora la Francia, dove la Chanourdie, climber da 9b, si piazza tra le prime 10 e potrà avvalersi di un moltiplicatore basso in vista della finale. Ora il boulder, che speriamo meglio tracciato di quello di ieri una lead che, se fosse poco boulderosa come la maschile di ieri, potrebbe essere assolutamente nelle corde di Laura. Per la cronaca, la tracciatrice Katja Vidmar designata per Tokyo, non ha potuto essere della partita in quanto incinta ed è stata sostituita da un tracciatore maschio.

Comments are closed.