Ai Mori e Jesse Grupper vincono a Edimburgo

121

Di ritorno da una pausa di tre anni per concentrarsi sullo studio, la giapponese Mori era tornata in azione con una medaglia d’oro a Capodistria, in Slovenia, due settimane fa. A Edimburgo, Mori ha dimostrato che non era stato un caso fortuito. Di nuovo davanti alla Garnbret in semifinale, la giapponese ha scalato in finale con la consapevolezza che la slovena aveva fatto top su una via ancora una volta troppo facile. Ha retto la pressione, ma ha moschettonato la catena un secondo prima dello scadere del tempo.

lo strapotere Garnbret nella Lead è al momento in standby.

Al contrario in campo maschile, Jesse Grupper stravolge I risultati sloveni, dove non era entrato nemmeno in semifinale, con una vittoria convincente anche se strappata al cronometro.

Ottimo nono posto per Claudia Ghisolfi, migliore risultato in carriera, 14a Rogora. Schenk e Placci nei primi venti.

Comments are closed.