Timonov fa uno coraggioso outing contro la guerra

830

Vadim Timonov e Dinara Fakhritdinova sono due atleti russi che hanno esposto pubblicamente un chiaro rifiuto nei confronti del conflitto scatenato dal loro governo. Vadim, sul suo profilo Instagram da oltre 35000 followers, ha dichiarato chiaramente che ad opporsi in Russia si rischia, ma che è necessario farlo per non vergognarsi di sé stessi. Niente male per un atleta della nazionale!

Ecco quanto ha scritto Vadim: “

Quando vedo cosa sta succedendo in Ucraina, il mio cuore sanguina. Parenti, amici e conoscenti diffondono cose tali che ho davvero paura di immaginarmi al loro posto.
Non abbiamo bisogno della guerra! Vogliamo la pace! Ciò che sta accadendo ora è inaccettabile nel 21° secolo!
Come combattere? – Non lo so, non riesco nemmeno a immaginare. E capisco che questo post non salverà la situazione.
Ieri, per la prima volta, sono stato a una manifestazione contro la guerra nel centro di San Pietroburgo. Per qualsiasi frase come “niente guerra”, 20 poliziotti antisommossa con tutte le munizioni e manganelli ti inseguono, ti prendono e ti mandano in prigione a tempo indeterminato.
La gente ha paura di uscire, ha paura di esprimere la propria opinione!
Pertanto, mi rivolgo agli atleti, agli alpinisti: ragazzi, non tacete! Non avere paura! Se questo non cambia la situazione, almeno salverà il tuo onore e la tua reputazione. Il mondo intero pensa che tu sia d’accordo con ciò che sta accadendo ora. So che non lo è!
Vogliamo partecipare alle gare e viaggiare, vogliamo essere amici e non vogliamo vergognarci della nostra nazionalità quando ci troviamo fuori dal nostro paese!
L’arrampicata è uno sport che rende amici e riunisce persone che la pensano allo stesso modo. Viaggiamo insieme, facciamo
amicizia e ci sosteniamo a vicenda.
Pace!

Comments are closed.