Duffy nello spazio, Garnbret ne dà 12

658

Colin Duffy entra nelle statistiche speciali della storia del climbing di competizione.

Subito dopo la vittoria dell’ultima prova di Coppa del Mondo boulder a Innsbruck , l’americano incredibilmente si ripete a distanza di 2 giorni andando a vincere semifinale e finale della prima prova di Coppa del Mondo Lead nel capoluogo tirolese. E’ il primo della storia a vincere boulder e lead nella stessa location in coppa del mondo. Al secondo al terzo posto due nomi nuovi, il lungo Jesse Grupper e l’ennesimo fenomeno giapponese Ao Yurikusa a testimonianza di quanto fluido sia all’alto livello in campo maschile anche con la corda. Nemo profeta in patria Schubert non riesce ad arrivare sul podio. Per quanto riguarda l’Italia grande prova in semifinale di Giovanni Placci arrivato 13° mentre Stefano Ghisolfi deve accontentarsi della diciannovesima piazza, ben lontano dai livelli a cui tutti lo aspettiamo.

In campo femminile ecco ritorno alle gare della Slovena Janja Garnbret , che supera di fisico il filtrone alla presa 27 e poi ne dà ben 12 di differenza alle avversarie, tra le quali la nostra Rogora, solo quarta per via del maggior tempo impiegato a raggiungere la presa 27. A questo proposito, lo spareggio sui tempi è apparso in questo caso decisamente un metodo raffazzonato, figlio comunque di una semifinale troppo facile toppata da cinque atlete. La stessa Garnbret è rimasta a cercare un difficile riposo sui cerchi della zona 27 ben più a lungo delle altre e se fosse caduta nello stesso punto sarebbe finita lei alla quarta piazza. Saper riposare in quella zone è stato un merito e non un demerito…

Si sta anche verificando sempre più spesso la divisione delle vie lead in zone per Marca/Serie: l’area delle palle dopo l’area delle prese squadrate e così via. Sicuramente funziona dal punto di vista estetico e probabilmente anche del marketing (considerando che sulla via lead maschile erano montate prese per oltre 10.000 euro di valore – sembravano degli stand fieristici), ma è l’ideale dal punto di vista tecnico?

La classifica completa maschile qui

La classifica completa femminile qui

Comments are closed.