Una valanga uccide Matteo Bernasconi

In scialpinistica solitaria

È stato individuato alle 2 di stamattina il corpo di Matteo Bernasconi, classe 1982, comasco, guida alpina e membro dei Ragni di Lecco. Il luogo della disgrazia è il canale della Malgina, in Valtellina, dove si era recato in solitaria per una scialpinistica. La causa del decesso è probabilmente da attribuire a una slavina. Matteo Bernasconi era uno degli alpinisti più in vista del panorama italiano, autore recentemente di due vie nuove in Patagonia con Matteo Della Bordella e Matteo Pasquetto. Lascia la compagna e una figlia piccola. Alla famiglia e agli amici le condoglianze della redazione. Per saperne di più

The body of Matteo Bernasconi, born in 1982, from Como, a mountain guide and member of the Ragni di Lecco elite group, was identified at 2 am this morning. The place of the accident is the Malgina canal, in Valtellina, where he had gone alone for a ski mountaineering trip. The cause of death is probably due to an avalanche. Matteo Bernasconi was one of the most prominent mountaineers on the Italian scene, recently the author of two new routes in Patagonia with Matteo Della Bordella and Matteo Pasquetto. He leaves his girlfriend and a young daughter. To family and friends the condolences of the editorial staff.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi