Una petizione online per salvare il Procinto

Roccia e natura a rischio nelle Apuane

Ne abbiamo parlato nei giorni scorsi: è una delle più gravi minacce alla natura (e alla scalata) attualmente in opera in Italia. Senza nulla togliere alla assurdità del progetto pro-disabili in Val di Mello, qui stiamo parlando della prosecuzione di una devastazione centenaria, che fa sembrare le Apuane innevate anche in piena estate. E che andrebbe a stravolgere l’ecosistema e la bellezza di un’area tra le più belle tra quelle rimaste “intatte” delle montagne toscane. Il Procinto è a forte rischio e una petizione on line è una delle poche strade percorribili perchè i grandi gruppi di speculazione finanziaria come la famiglia Bin Laden non riescano a fare ancora una volta il bello e il cattivo tempo in questa fetta, una volta splendida, d’Italia. Ecco il link per firmare

We have talked about it in recent days: it is one of the most serious threats to nature (and climbing) currently operating in Italy. Without detracting from the absurdity of the pro-disabled project in Val di Mello, here we are talking about the continuation of a century-old devastation, which makes the Apuan Alps look like snowy even in the middle of summer. And that would revolutionize the ecosystem and the beauty of one of the most beautiful areas left “untouched” in the Tuscan mountains. The Procinto is at great risk and an online petition is one of the few viable ways for stopping big financial speculation groups like the Bin Laden family to ruin this area, once splendid, of Italy.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: