Teto Carnati su Dreamtime

La superclassica di Fred Nicole a Cresciano

Non stato un corteggiamento lunghissimo, nel senso che si è trattato di diversi tentativi sparsi negli anni, ma la linea, davvero una delle più belle nel mondo dell’alta difficoltà, li merita comunque tutti. Stefano Carnati, sempre più fuoriclasse, dimostra ancora una volta di passare con stile dalle vie al Boulder alle competizioni. Dreamtime è stato il primo 8c del mondo, poi sgradato a 8b+ e ora ritornato sulla quotazione originale dopo la rottura di una presa.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: