Nirmal Purja sta per tentare il K2 in inverno

Con i Phantom 8000 di Scarpa

In Italia si fanno le migliori calzature tecniche per la montagna in assoluto; è quindi normale, ma non per questo non degno di sottolineatura, che sia un nostro brand ad andare a contatto con la roccia e il ghiaccio himalayani. A maggior ragione se si tratta del K2, la sfida assoluta, la sfida veramente al limite già in estate, figurarsi in inverno, circostanza nella quale esso rimane IL PROBLEMA alpinistico mondiale ancora oggi nel 2020/21. Saranno i Phantom 8000 di Scarpa ad accompagnare e salvare i piedi di Nirmal Purja lungo l’ennesimo assalto alla montana finora impossibile in inverno.

Ecco il comunicato di Scarpa:

SCARPA, brand leader nella produzione di calzature da montagna e per le attività outdoor, da sempre accompagna alpinisti, climbers e sportivi nelle imprese più affascinanti.
Lo spirito dell’azienda italiana si coglie con forza e decisione nei suoi prodotti performanti e durevoli nel tempo, ma viene trasmesso anche dai suoi atleti e dalle loro storie di successi e traguardi storici. Per questo, SCARPA ha scelto di supportare Nirmal Purja – conosciuto anche come Nimsdai – nella sua prossima grande sfida: scalare in pieno inverno il K2. Nimsdai è un alpinista di origine nepalese, ex soldato delle forze speciali inglesi, che negli ultimi anni si è dedicato professionalmente all’alpinismo in alta quota tanto da essere conosciuto in tutto il mondo per aver scalato nel 2019 tutte le 14 montagne che superano gli 8.000 mt nel tempo record di sei mesi e sei giorni. Con il suo “Project Possible 14X7” Nimsdai ha stupito il mondo alpinistico perché mai nessuno prima di lui aveva anche solo immaginato un’impresa simile. Il suo nuovo progetto lo porterà a tentare di scalare il K2 in una stagione contraddistinta da condizioni atmosferiche quasi impossibili da concepire, che si sommano alle già impegnative caratteristiche tecniche di questa montagna, conosciuta anche come “la montagna selvaggia”. Il K2, con i suoi 8609 metri, è la seconda vetta più alta del mondo subito dopo l’Everest, ma è universalmente riconosciuta dalla comunità di alpinisti come la più complicata e difficile tra tutti gli 8000.

SCARPA sarà quindi al fianco di Nimsdai con i suoi prodotti e in particolare con il Phantom 8000, uno scarpone che si è evoluto nel tempo per affrontare le più audaci sfide alpinistiche Himalayane. Negli anni, l’azienda di Asolo, che produce in Italia questo prodotto, lo ha reso sempre più performante, leggero, dai volumi contenuti e confortevole. Le sue caratteristiche di isolamento termico lo rendono ideale per condizioni di freddo estremo e per accompagnare i grandi eroi del presente verso le vette più alte

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi