Nirmal Purja: sono salito senza ossigeno!

Ancora più valore al K2 nepalese!

Quel “ma” che in molti (noi compresi) avevano aggiunto alle cronache della prima salita invernale al K2 sono stati dissolti oggi dal comunicato diramato da Nirmal Purja, capospedizione di uno dei due team che, rigorosamente insieme, ha raggiunto la vetta della seconda montagna del mondo. Lui è salito senza fare uso di ossigeno supplementare, nemmeno dopo quota 8000. Ecco un estratto delle sue parole sulla sua pagina Instagram:

“La sicurezza della mia squadra è ed è sempre stata soprattutto la mia massima priorità. Finora ho condotto con successo 20 spedizioni e tutti i membri del mio team sono tornati a casa esattamente come avevano lasciato casa, cioè senza perdere le dita delle mani o dei piedi. Questa volta ho corso un rischio calcolato e ho continuato senza O2 supplementare. La mia autostima, la conoscenza della forza e delle capacità del mio corpo e la mia esperienza di scalare i 14 8000 mi hanno permesso di stare al passo con il resto dei membri del team. Insomma: LAVORO FATTO ! K2 IN INVERNO SENZA OSSIGENO SUPPLEMENTARE! Personalmente, non è mai stato un grosso problema per me e ancora non lo è. È una scelta personale. La natura e la montagna sono per tutti. Fai la tua scelta!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: