Lo Stato ti vuole a spendere in un centro commerciale

Sei richieste di rinvio a giudizio per omicidio e disastro colposo per gli istruttori Cai

Il titolo è ovviamente provocatorio e prescinde dal merito della vicenda in questione, dove forse delle responsabilità potranno anche esserci state davvero, ma certo è che ogni incidente legato alla montagna e alla verticale in generale sembra essere di particolare interesse per la magistratura, che difficilmente procede alla archiviazione, preferendo la strada del rinvio a giudizio; il che, in questo paese dove non esiste la responsabilità civile dei magistrati, significa spese ingenti anche per coloro dichiarati innocenti a fine processo. E persino per coloro che vedono la loro posizione archiviata. È quello che è successo anche a sei istruttori romagnoli del Cai che guidavano (gratuitamente secondo le regole del sodalizio) un gruppo di sci-alpinisti in Valle d’Aosta nell’aprile 2018. Potete saperne di più cliccando qui. Viene da dire: ma chi te lo fa fare di condividere la tua passione gratis con altre persone? Che continuino a sviluppare la loro personalità passando le domeniche nei centri commerciali! Ognuno di noi dovrebbe ricordarsi come ha cominciato: se non ci fosse stato un amico che, prendendosi una responsabilità evidentemente enorme, ci avesse condotto in mezzo alle montagne… saremmo mai andati da soli in montagna? Saremmo stati più sicuri? E soprattutto: saremmo adesso delle persone migliori? AGD

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi