La pluricampionessa Anna Stöhr nel team Salewa

@ Daniele Molineris/Storyteller-Labs

L’azienda altoatesina amplia in suo parco ambassadors

Dopo quattro coppe del mondo vinte, due mondiali, due Rock Master ecc.. Anna non si è di certo ritirata dall’attività verticale, proseguendo la sua attività su roccia, catturando l’attenzione dei più prestigiosi marchi outdoor. Se l’è aggiuducata Salewa, che presenta in questo modo la nuova acquisizione:

Il marchio tecnico di montagna Salewa ha annunciato l’ingresso nella propria squadra internazionale di atleti professionisti di Anna Stöhr, una delle personalità più influenti dell’arrampicata internazionale. Con l’arrivo della scalatrice austriaca, il team Salewa si arricchisce di un’atleta professionista che negli ultimi anni ha dominato le competizioni di bouldering femminile, diventando una beniamina del pubblico e un’atleta di livello mondiale in grado di ispirare una intera generazione di scalatrici. Dopo una lunga attività ricca di successi sportivi, la trentenne di Innsbruck ambisce ora iniziare un nuovo capitolo della sua evoluzione alpinistica insieme a Salewa. Nei prossimi anni Anna Stöhr si concentrerà infatti sull’arrampicata alpina dedicandosi a progetti di vie a più tiri sulle spettacolari grandi pareti alpine.

Dalle competizioni alla roccia
Anna Stöhr ha iniziato ad arrampicare già all’età di sei anni con l’appoggio dei propri genitori, conseguendo i primi successi sulla scena internazionale come scalatrice competitiva nella squadra giovanile asutriaca. Anna si è sempre dimostrata a proprio agio nelle competizioni, ottenendo le sue vittorie più importanti in artificiale. Ha vinto tre volte la leggendaria gara di bouldering del Rock Master ad Arco del Garda, quattro volte la Coppa del Mondo di boulder e due Campionati del Mondo. I 43 podi conquistati in dieci anni di attività agonistica nella Coppa del Mondo fanno capire quanto Anna abbia lasciato la propria improta nell’arrampicata sportiva.
Sono forse meno note le sue notevoli imprese di bouldering e arrampicata su roccia, con prime salite in vari continenti. Nel 2017, ha conquistato i boulder più duri del mondo: “New Base Line”, 8b +, Svizzera, “The Penrose Step”, 8b+, FFA Boulder negli USA e “Steppenwolf”, 8b, FFA Boulder, Svizzera. Anna spiega: “Ho sempre cercato un equilibrio tra il bouldering e gli sport agonistici sulle pareti artificiali da un lato e l’arrampicata su roccia dall’altro”.
Con Salewa come nuovo partner al suo fianco, questa straordinaria atleta potrà crescere ancora come persona e come scalatrice. I progetti di sicuro non mancano: per la prossima stagione ha in programma due entusiasmanti vie di arrampicata nella Zillertal e sul Wilden Kaiser, con grado di difficoltà fino a 8c.

Salewa: partner di cordata per nuovi obiettivi
Anna ha alle spalle un periodo difficile: dopo l’incidente in arrampicata all’inizio del 2018, quattro mesi più tardi ha annunciato che avrebbe lasciato l’attività agonistica. Per questo motivo, ora è ancora più significativa la nuova direzione che sta imprimendo alla sua carriera: “Lo scorso anno mi ha cambiata, sia a livello umano sia sul piano sportivo. Ora sono pronta a passare a una nuova fase della mia evoluzione come scalatrice e mi fa piacere avere al mio fianco il marchio Salewa come partner per il mio nuovo progetto. Nella vita tutto succede quando deve: non ho mai voluto restare ferma, ma ho sempre cercato di evolvere. Sono convinta di poter ricalibrare i miei limiti. Sulla roccia, nell’arrampicata alpina, sulle grandi pareti, devo raccogliere e mantenere la fiducia in me stessa per scalare a gradi di difficoltà normali. L’arrampicata si apre ora in tutta la sua versatilità per me. Ecco perché mi interessava in particolare avere non solo uno sponsor per l’attrezzatura, ma anche un’istituzione alpina, con un team di atleti che mi potesse aiutare e ispirare. Sono molto soddisfatta della mia nuova partnership con Salewa.”
Il direttore del marketing di Salewa, Thomas Aichner,  porge un saluto dal cuore delle Dolomiti oltre la cresta alpina verso Innsbruck: “Con Anna Stöhr ci siamo aggiudicati non solo una delle scalatrici più forti del mondo, ma anche un’atleta di grande carisma. Conosciamo Anna come esponente di spicco dell’arrampicata. Con i suoi obiettivi si inserisce perfettamente nella famiglia Salewa, che ha l’obiettivo di offrire ai propri atleti un sostegno a lungo termine, per accompagnarli verso i loro traguardi personali sulle montagne.”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi