La più alta e dura multipitch artificiale del mondo

In Slovenia, per Garnbret e Skofic





La torre della centrale elettrica slovena di Trbovlje sollevava il fumo dal suo camino e lo portava addirittura a 360 metri di altezza, fuori dalla valle. Ora la torre non è più industrialmente operativa, ma è servita a Janja Garnbret e Domen Škofic per stabilire il record della più grande via di arrampicata artificiale al mondo, tracciata da Katja Vidmar e Manuel Margot.

In tutto si tratta di 13 tiri, ognuno di colore diverso, il più facile dei quali un 7b, con sei dall’8a in su. Il più impegnativo è il tiro 10, a 257 metri dal suolo ed è di 8b +. Il giorno della onsight è durato 12 ore, fino al buio; al di là del livello altissimo dei due campioni, niente male, considerando l’esperienza pressoché nulla nelle multipitch.

Quattro giorni dopo, ripresi dalla stanchezza, sono tornati per la rotpunkt e questa volta hanno completato tutti e 13 i tiri, senza cadere, in 7 ore e 32 minuti. Foto: Jakob Schweighofer/Red Bull Content Pool

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi