La morte di Kyle Roseborrough a Leonidio

Cade dalla sosta di un 6c

Nei giorni scorsi a Leonidio (Grecia, settore Crash of Titans) un climber americano di Bend, Kyle Roseborrough, è morto in seguito alla caduta a terra provocata da sosta della via che aveva appena percorso, un 6c; essendo girata la voce sui social che a cedere sia stata la sosta affetta da corrosione o un cordino che connetteva i punti d’ancoraggio alla roccia, va specificato che si è trattato di un errore umano e che la sosta è tuttora in perfette condizioni. Kyle era uno dei punti di riferimento di Bend e quindi di Smith Rock e di tutto l’Oregon, con una esperienza alle spalle pluridecennale e un livello molto alto. Era a scalare in Grecia con la famiglia. Kyle aveva 45 anni. Qui un ricordo su Rock and Ice.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: