La Fasi avrà una sede vera

A oltre trent’anni dalla fondazione

Via del Terrapieno, Bologna. Questo fino a ieri l’indirizzo ufficiale della FASI, Federazione Arrampicata Sportiva Italiana, sport olimpico dal 2020. Mai indirizzo era stato più azzeccato. Il terrapieno ricorda la sepoltura, il nascondersi, lo scomparire. Andavi in via del Terrapieno e non ti sembrava vero: c’erano dei loculi trasformati in uffici sotto la gradinata di un campo d’atletica, unica connessione con lo sport. Ancora prima, la sede era stata la casa di Mellano, il primo presidente, quello della Mellano-Perego al Becco di Valsoera. Negli ultimi dieci anni la sede reale della Fasi, tanto per non perdere le vecchie abitudini, era stata la casa di Ariano Amici, secondo presidente della storia e successore di Mellano. Il loculo sotto la gradinata era la sede ufficiale; la casa di Amici, a Ravenna, il vero centro nevralgico della statica attività federale. Ancora oggi, sappiatelo, la signora Miriam, moglie di Amici, si occupa da casa loro dei tesseramenti.

Con la gestione Battistella si vede ora qualche barlume di speranza e Via del Terrapieno a Bologna sembra destinata a scomparire per sempre dalla carta intestata di quella che è destinata a diventare una delle più importanti Federazioni italiane: Martedì 19 Novembre alle ore 15 a Milano il presidente del Coni Malagò consegnerà nelle mani di Davide Battistella le chiavi della prima vera sede federale in oltre trent’anni di storia della Fasi. Il tutto presso il Palazzo CONI in Via Piranesi, 46 a Milano, indirizzo che comparirà sulla nuova carta intestata…

E’ un inizio…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: