I giapponesi non sanno incastrare

Uno stellare Ondra vince a Meiringen

Nella prima prova di Coppa del Mondo Boulder Ondra domina una finale altrimenti tutta orientale, passeggiando sull’ultimo blocco giocato su incastri di dita e di mano. Viene da dire che, anzichè essere Ondra a dover andare a Tokyo per imparare lo stile jump, dovrebbero essere i giapponesi a fare degli stages a Indian Creeck per apprendere come gonfiare una mano in fessura. Diciottesimo posto per Ghisolfi, unico italiano ad approdare alle semifinali. Profonde le affermazioni del CT Crespi riportate dall’agenzia ufficiale Fasi: “In semifinale i tracciatori hanno innalzato notevolmente l’intensità tanto che per i maschi, per passare in finale, erano sufficienti 2 top e 4 zone, lasciando però una tracciatura abbastanza “classica”. Stefano Ghisolfi è comunque riuscito a migliorare la propria posizione passando dalla 20esima alla 18esima, conquistando in questo modo punti importanti in vista della combinata olimpica

In campo femminile un film già visto: Garnbret su Noguchi, il ritorno di Shauna Coxey e le italiane lontanissime dalle prime posizioni.

Ecco il video su Youtube, Il clou a 1.54.00

I risultati completi qui

Ph Lukas Biba
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi