Ghisolfi libera “Erebor” 9b/+

La nuova via più dura in Italia

Con la dedizione e la capacità di programmare la progressione di cui ha dato grande dimostrazione negli ultimi anni, Stefano Ghisolfi è venuto a capo del suo progetto “Erebor” in quel di Arco, alzando l’asticella della difficoltà per le rocce italiane. La via più dura attualmente liberata in Italia, tra l’altro un progetto interamente “made in Ghisolfi”, non trattandosi in questo caso di una variante, di un prolungamento o di un link, ma di una linea individuata chiodata e sperata autonomamente da Stefano. Nella sua pagina Instagram dichiara di non averla sentita tanto dura quanto “Perfecto Mundo” a Margalef o “Change” a Flatanger, i due 9b+ finora ripetuti da Stefano. Ma nemmeno un 9b tout court, per cui, in attesa di ripetizioni, Stefano rispolvera il vecchio flash grade 9b/+. Sono passati quasi sei anni dall’exploit di “Lapsus”, il 9b di Andonno sempre liberato da Stefano nel 2015, per avere in Italia una nuova King line “b” da proporre ai più forti del mondo, ma per ora solo Ondra è riuscito a ripetere Lapsus… Foto Sara Grippo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: