Frosolone chiusa per soldi

Inedita, paradossale e rischiosa iniziativa del comune molisano.

Il sindaco del comune molisano di Frosolone annuncia la chiusura temporanea della bellissima e famosa in tutto il mondo falesia della Morgia Quadra / Colle dell’Orso. Per? Rullo di tamburi…. per messa a reddito! O per, parole loro, “successiva gestione remunerativa”. Queste le parole pubblicate su Facebook dal sindaco Felice Ianiro, cognome promettente per i climbers ma del tutto fuori dal mondo verticale, soprattutto in prospettiva dei guai che si prospettano all’orizzonte di questa decisione. Primo: i rapporti con i chiodatori, che finora hanno lavorato a loro spese e non sono stati interpellati prima di questo annuncio. E se decidessero di riprendersi il loro materiale? Per rientrare dai costi di una completa richiodatura (materiale +ore di lavoro) occorrerebbe tempo. Ma questo è il meno: far pagare per scalare implica assumersi una completa responsabilità dell’ultimo sassolino che potrebbe staccarsi e colpire un malcapitato. Forse il sindaco Ianiro non conosce la storia di Vingrau, di Pierre You e della FFME francese condannata a un risarcimento milionario per una pietra staccata. Insomma, tanti tanti auguri per il futuro. A noi sembra una decisione parecchio sballata a meno che la gestione remunerativa non si limiti a quella di un campeggio alla base delle vie o di un parcheggio a pagamento….

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi