Edu Marin libera tutti i tiri del mostro di Getu

Il più grande tetto del mondo

Non è semplice quando sei spagnolo e il tuo più grande progetto, o meglio la tua più grande ossessione, è imbucata nell’umido centro di una valle del sud della Cina. Ma Edu Marin ha dimostrato che ne è valsa la pena: quattro mesi sulle portaledge appiccicate come mosche al grande soffitto della grotta di Getu, per trovare un po’ di verticalità in un mondo altrimenti orizzontale. Noi della redazione su quell’enorme strapiombo ci abbiamo scalato, nel 2011 in occasione del Petzl Roc Trip, e da allora alcune cose sono cambiate: il governo cinese ha voluto rendere turistico il luogo, cementandone selvaggiamente la base e consentendo a migliaia di persone di visitarlo. Ma altre cose sono rimaste esattamente uguali: la distanza (volo interno da Pechino a Guyang e poi 4 ore di pullman) e… la grande volta del tetto, costellato a volte di stalattiti e a volte no. Edu Marin, stimolato forse da un paio di tiri sulla volta liberati da Andrada, ha intuito la possibilità di percorrere l’intero tetto in libera e, sfidando ogni logica, è andato avanti e indietro dalla Cina per Jumarare fino alle portaledges e di qui provare tiro per tiro la libera. Finchè non è riuscito a scalare RP tutti i singoli tiri, compreso questa durissima “Odin’s crack” un 9a+ di incastri di fessura in tetto. Ora, dice lo stesso Edu, manca la sfida più grande: ripetere RP tutta la via in sequenza e in giornata. Il Valhalla Wall, di cui Odin’s Crack rappresenta il quinto tiro. Intanto godiamoci questo filmato estremo, cercando di immaginare, meglio di quanto non facciano già le immagini, tutta la fatica e la logistica per andare a scalare in quel posto e con quelle difficoltà.

View this post on Instagram

ODYN’s CRACK 9a+ ✅ Un proceso de 4 meses para lograr liberar todos los largos de Valhalla. En algunos ocasiones he estado cerca de abandonar el proyecto. Constancia, disciplina, perseverancia y mucha motivación han sido claves para lograr encadenar cada largo. He construido una frase y me la repito cada día antes de ponerme los gatos: "Las limitaciones son pensamientos que se alimentan de nuestro miedo al fracaso". Gracias a mi @novatomarinrueda y a mi hermanito @alexmarinclimb por apoyarme desde el primer momento.🙏🏼 Ahora me siento listo para la batalla final, ¡Escalar Valhalla en un día! PELICULA COMPLETA EN MI CANAL YOUTUBE🔥 ———————————————————————— ODYN's CRACK 9a+✅ A process of four months for climb in free all the pitch’s of Valhalla. To be honest I've been tempted to give up sometimes. Endurance, discipline, perseverance and lots of motivation to release every single pitch! I've build a sentence that I repeat myself every day when putting on my climbing shoes: "limits are thoughts feeding on our fear of failing". I know Valhalla is madness and that it became my biggest obsession. Now i’m ready for the final battle, climb Valhalla in the day! FULL MOVIE IN MY YOUTUBE CHANNEL🔥 Editing by @bcndrone Concept; @wearequericomambo Thanks for the supoort; @petzl_official @borealoutdoor @climbatcenters @entreprisesclimbing @goproes @kuikmeal @sendclimbing @training_team_rescue

A post shared by Edu Marín (@edumarin1) on

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi