Dalla Francia magnesite e prodotti antivirus?

Un possibile aiuto alla riapertura delle sale

C’è una ditta francese che si chiama Myleore che propone al mercato verticale un set di prodotti molto interessanti, stando almeno alle schede tecniche. Si parte dalla semplice magnesite, che la ditta dichiara di ugual resa rispetto a quelle normalmente usate dai climbers, ma “alimentare”, quindi del tutto non dannosa in caso di ingestione. Questo c’entra poco col virus, ma è comunque interessante. Per l’emergenza, invece, l’azienda propone una magnesite liquida “in cui l’alcool utilizzato per realizzare la sospensione cremosa è anche un alcool di altissima purezza, che soddisfa i requisiti della farmacopea, anzi è uno dei due alcool consigliati dall’OMS per la produzione di gel idroalcolico. È di grado farmaceutico e puro al 99,8%. L’applicazione della crema disinfetta immediatamente le mani.”

Ma non è finita: uno dei principali nodi che dovranno affrontare le sale d’arrampicata sarà quello dell’igienizzazione dei materassi e delle prese. Anche in falesia, potenzialmente, potrebbe sussistere un problema simile anche se lo spazio è aperto. Ecco cosa dicono dalla Myleore: “Parallelamente, abbiamo sviluppato uno spray disinfettante per le prese che offriremo non appena il confinamento sarà terminato per permettere a tutti gli arrampicatori di tornare alla loro attività preferita in completa sicurezza.”

Attenzione: questo non è un articolo sponsorizzato, è il frutto della segnalazione di un nostro lettore italiano. Ecco il link alla pagina FB dell’azienda francese, se son rose fioriranno.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: