Climbing in the West Bank, Palestina

Climbing in the West Bank, Palestina

Noi della redazione ci siamo stati e presto vi parleremo, sulla rivista di carta, di questa esperienza a cavallo tra Israele e Palestina. Abbiamo passato i checkpoint, trattato con i guardaparco, ma comunque “dalla parte facile” cioè quella dei turisti occidentali. Paradossalmente più avvantaggiati rispetto a metà di quelli che ci vivono, cioè i palestinesi, al di là della famigerata West Bank.

Un posto solo per scalare, Ein Fara (o Ein Prat), ma due diverse possibilità di accesso: cinque minuti per gli israeliani e per gli occidentali, tre quarti d’ora per quelli che magari abitano a Hizma, esattamente sopra la falesia. Questo video che vi proponiamo guarda le cose dalla parte palestinese, spiega le difficoltà di essere climbers dall’altra parte della West Bank e crediamo che sia un ottimo complemento a quanto andremo a scrivere su Pareti di carta a proposito dell’Israele verticale.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi