Chiudono 2/3 delle Calanques

Primo devastante effetto del disimpegno FFME

Il Dipartimento Bouches du Rhone, principale interessato al territorio “multiproprietà” su cui si trovano le celeberrime Calanques di Marsiglia, ha pilatescamente deciso di vietare la scalata su due terzi circa del territorio roccioso dell’area, rendendo decisamente a rischio le vacanze di chi avesse deciso di abbinare mare e scalata nel comprensorio che va da la Ciotat a Marsiglia passando per Cassis. Il provvedimento è l’effetto del disimpegno FFME sul fronte del convenzionamento di ben 850 territori verticali francesi, sistema entrato in crisi in seguito alla sentenza che ha condannato la FFME al risarcimento di una Guida rimasta colpita da un masso nella falesia di Vingrau nel 2010.

Per saperne di più cliccate qui

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: