18 Maggio: la Val di Mello si mobilita

Contro all’assurdo progetto Ersaf

Non risolve la povertà nel mondo; non debella malattie incurabili. Se non fa una di queste cose non c’è altro motivo per cui si debba rendere rotabile un pezzo di paradiso, una delle meraviglie italiane. Il progetto Ersaf contro la Val di Mello è un vomito e va fermato. Per questo motivo il 18 Maggio ci sarà un evento sit – in per difendere dalle ruspe un ampio tratto della Valle:

Sabato 18 maggio, dalle ore 14 fino alle 18, tutti in Val di Mello (Valmasino, Sondrio), “in punta di piedi”, a difendere quella traccia di sentiero minacciata da un progetto che rischia di cancellare un percorso meraviglioso e ancora intatto, all’interno di una riserva naturale considerata tra le più belle d’Europa.

La “voce di protesta” che si è costituita spontaneamente chiede che non si intervenga sul versante sinistro orografico per realizzare una pista – di fatto una ciclabile – accessibile ai mezzi per disabili, ma che invece venga sistemata, con i fondi destinati al progetto, la pista agrosilvopastorale già esistente sul versante destro orografico, più soleggiato, più sicuro e già antropizzato; una pista che con pochissimi interventi diventerebbe percorribile con carrozzine e joelette. 

In questo modo verrebbero salvaguardati sia l’accessibilità ai disabili sia un ambiente naturale di rara bellezza, unico e prezioso, da salvaguardare nel rispetto delle future generazioni che lo vivranno.

L’appuntamento è all’”Isola” nel tratto tra Ca’ di Carna e Cascina Piana, sul lato opposto del torrente, nell’ideale centro della Val di Mello. Da lì con una catena umana andremo a disporci lungo quel percorso che non vogliamo venga alterato e deturpato. 

Un gesto pacifico e simbolico fatto da chi ha a cuore questo piccolo ma fortemente simbolico angolo di natura. 

Lasciamola così, non tocchiamola! Vi aspettiamo.

It does not solve poverty in the world; does not defeat incurable diseases. If you do not do one of these things, there is no other reason why you should make a piece of paradise, one of the Italian wonders, to be rotated. The Ersaf project against Val di Mello is absurd and must be stopped. For this reason, on May 18th there will be a sit-in event to defend a large tract of the Valley from bulldozers: Saturday May 18th, from 2:00 pm to 6:00 pm, all in Val di Mello (Valmasino, Sondrio), “on tiptoe “, To defend that trace of a path threatened by a project that risks erasing a marvelous and still intact path, within a natural reserve considered among the most beautiful in Europe. The” voice of protest “that spontaneously arose he asked that no action be taken on the orographic left side to create a track – in fact a cycle path – accessible to disabled vehicles, but instead, with the funds allocated to the project, the existing track on the orographic right side, more sunny, should be placed , safer and already man-made; a track that with very few interventions would become viable with wheelchairs and joelette. This way both accessibility to the disabled and a natural environment of rare beauty, unique and precious, would be safeguarded, to be safeguarded in respect of future generations that will live it. is on the “island” in the stretch between Ca ‘di Carna and Cascina Piana, on the opposite side of the stream, in the ideal center of the Val di Mello. & nbsp; From there with a human chain we will go to lay out along that path that we do not want to be altered and disfigured. A peaceful and symbolic gesture made by those who care about this small but strongly symbolic corner of nature. Leave it like this, let’s not touch it! We are waiting for you.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi