Quinta gara quinto vincitore a Vail! E la Puccio…

Eddie Fowke - IFSC

Quinta tappa, quinto vincitore diverso: a confermare l’estrema fluidità delle primissime posizioni in campo maschile, la quinta e penultima tappa di coppa del mondo boulder ha messo sul gradino più alto del podio di Vail, Colorado, un altro atleta: Rei Sugimoto, che segue quindi Kruder, Narasaki, Khazanov e Moroni. Quest’ultimo “precipitato” in una settimana dal primo al 29° posto, come già accaduto all’israeliano Khazanov. La grande sfida del 2018, quindi, è entrare in finale con regolarità; è quello che hanno fatto finora Jernej Kruder e Tomoa Narasaki che, dopo aver vinto una tappa a testa, sono sempre rimasti lì nelle zone alte e adesso sono divisi da soli 4 punti (400 contro 396 !!). Tutto si deciderà quindi nella finale di Innsbruck del 17-18 agosto! In campo femminile Alex Puccio, assente alle altre tappe, ha messo in fila le giapponesi Nonaka e Noguchi, vincendo in maniera netta con la chiusura di un blocco in più. Peccato che l’americana e la Garnbret abbiano caratterizzato con le assenze una stagione così importante e seguita per il bouldering mondiale.

Fifth stage, fifth different winner: to confirm the extreme fluidity of the very first positions in the men’s field, the fifth and penultimate stage of the bouldering world cup put on the top step of the podium of Vail, Colorado, another athlete: Rei Sugimoto, which then follows Kruder, Narasaki, Khazanov and Moroni. The great challenge of 2018, therefore, is to enter the final regularly; that’s what Jernej Kruder and Tomoa Narasaki have done so far, who, after winning a stage each, have always remained there in the highlands and now they are divided by just 4 points (400 against 396 !!). Everything will be decided in the Innsbruck final of 17-18 August!
In the women’s field Alex Puccio, absent from the other stages, has lined up the Japanese Nonaka and Noguchi, winning in a clear way with the closure of an extra block. Too bad that the American and the Garnbret have characterized with absences such an important season and followed for world bouldering.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: