Nuova splendida guida dell’Adamello

L’unico difetto di questa nuova pubblicazione è che sia uscito quasi in corrispondenza della chiusura della stagione adamellica, che raramente si prolunga dopo le prime nevicate della fine di settembre. E’ un lavoro enorme, davvero ciclopico, che compendia in oltre 480 pagine tutto quello che si può fare di interessante sulle multipitch del versante ovest del massiccio dell’Adamello. I due autori, Paolo Amadio e Gianni Tomasoni sono le due pile frontali che generalmente vedete scendere in picchiata in piena notte giù per le valli, quando tutti gli altri sono già “a baita”. Loro invece sono stati ad esplorare l’ennesima parete remota e vergine a tre ore di cammino dall’ultimo caffè e già solo per questo bisognerebbe acquistare la guida.  Perchè è una delle più vissute da protagonisti degli ultimi anni. Ne faremo una recensione più approfondita sulla rivista, ma già adesso si può scrivere che gli autori e Alpine Studio Editore hanno fatto un lavoro a dir poco eccellente.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: