Exploit della Ciavaldini: FFA di The Quarryman E8 /7a

Neil Hart

“E’ fatta! sono tre anni dalla prima volta che ho esclamato: “io voglio fare The Quarryman”
Un diedro così tecnico, una delle vie più famose del Galles, una delle eredità donate da Johnny Dawes alla scalata: lui era un prodigio dell’arrampicata, con il suo stile dinamico e audace negli anni ’80. E anche il nome, come omaggio alle generazioni di uomini che hanno scavato le cave di ardesia, ignari del parco giochi che ci stavano lasciando.
Ho dovuto crescere per fare questa via, e sono così felice del percorso che mi ha fatto fare.”

Così Caroline Ciavaldini spiega la sua riuscita (prima femminile) su una delle più difficili vie di Gran Bretagna, “The Quarryman” alla ex cava di Llanberis, Galles del Nord. Una di quelle vie a cui le foto non rendono giustizia della difficoltà, perchè in un certo senso, sembra un diedro qualunque e non di scivolosa ardesia. Poi vedi le posizioni che deve assumere il corpo per passare, e comincia a capirsi quanto poco attraente e tanto difficile, per i climbers moderni, possa essere una via di questo genere.  La via di quattro lunghezze era stata liberata nel 1986 da Johnny Dawes e il terzo tiro è quello che dà la difficoltà.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: