Adam lavora per correggere la forbice RP/OS

Adam lavora per correggere la forbice RP/OS

9c – 9a non è la forbice tra lavorato e rotpunkt che Adam ha sempre rispettato negli anni, cioè quella di un grado e mezzo. Un grado e mezzo è la forbice di chi scala bene per davvero, arrivando magari in carriera a ridurre il gap a un grado soltanto. La differenza tra “Silence”9c a Flatanger e i diversi 9a percorsi finora a vista dal campione ceco “stridevano” un po’ con la storia arrampicatoria di Adam e con il suo straordinario intuito verticale durante le onsight. Nel weekend Adam è riuscito a scalare flash (cioè con informazioni) il 9a+ di Super Crackinette a San Legier du Ventoux, una via liberata nella sua interezza da Alex Megos. Chiodata dal suoperproduttore di vie Laurent Triay, “Craquinette” era una variante a “Sault qui Peut”, un 7c+/8a. E nella sua versione di 8bc era stata liberata da Jerome Pouvreau. Poi Quentin Chastagnier aveva immaginato e chiodato una partenza più diretta a destra lungo un forte strapiombo, creando così un “mostro” di resistenza appunto liberato da Megos e ora flashato da Ondra. Che poi sia il primo 9a+ flash della storia oppure no ha secondo noi un valore relativo perchè il “flash” è un minestrone di possibilità che vanno dalla ricognizione dall’alto alle informazioni telelfoniche passando per la teleguida vocale dal basso o per la visione di video.  E’ invece importante che Adam abbia collaborato a mantenere “in vita” la distinzione tra flash e on sight, dal momento che nelle falesie di tutto il mondo ormai ci si confonde volentieri tra l’una e l’altra, con una netta propensione per dichiarare on sight anche ciò che on sight non è 🙂

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: